Morfologie del moderno.  Saggi di ermeneutica dell’immagine

Morfologie del moderno. Saggi di ermeneutica dell’immagine

Editorial: Melangolo

Páginas: 216

Año: 2006

EAN: 9788870185874

18,40 €
ENVÍO GRATIS
No disponible ahora

Tiempo de entrega:
Por consultar al distribuidor
Qualora questo libro fosse davvero venuto a capo del problema fondamentale che esso si pone, s’intitolerebbe Ermeneutica e morfologia. S’intitola invece Morfologie del moderno a indicare la preoccupazione teorica principale che impegna questi saggi che vanno dal romanticismo a Nietzsche per venire ad alcuni momenti dell’estetica contemporanea. La tesi centrale è che l’ermeneutica, la moderna teoria filosofica dell’interpretazione sia sorta dalla fine traumatica della teleologia della natura, di una finalità ad essa intrinseca che si proponga anche come complessivo senso dell’essere. In questa prospettiva l’ermeneutica è volta alla costruzione del senso dopo che la sua evidenza è venuta meno. Si tratta di una problematica che deriva dal pensiero postkantiano e che esibisce la sua attualità anche e forse soprattutto nell’ambito della riflessione contemporanea. Null’altro è infatti il nichilismo se non il tragico scacco di un pensiero che è posto dinanzi a una natura senza logos, un pensiero che non è altro dunque che se stesso. Un pensiero che entra in conflitto con le forme, anche con quelle che dovrebbero accoglierlo e restituirlo a quella vita che esso è paradossalmente condannato a fondare.